Il CNR preme per le assunzioni - Giornalismo scientifico e comunicazione.


Il CNR preme per le assunzioni

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on TumblrPin on PinterestEmail this to someoneShare on Reddit

Con insolita solerzia il CNR si è attivato per sfruttare le norme della nuova finanziaria, che prevedono uno stanziamento per l’assunzione e la stabilizzazione dei ricercatori precari (stanziamento che la nota del CNR giudica comunque “insufficiente”).

Dovremmo gioire di questa notizia? Forse, o forse no. Non sono mai stato d’accordo sul principio secondo cui il problema della ricerca italiana è da ricercarsi nella precarietà dei ricercatori. Semmai sono i criteri di selezione di Università ed enti pubblici che lasciano molto a desiderare, come credo di avere mostrato più volte anche in questo blog. Criteri che resteranno, ovviamente, invariati e legati ai meccanismi deliranti e perversi dei concorsi.

E poi, resta da capire con quali soldi questi ricercatori porteranno avanti le loro ricerche, visto che scarseggiano i fondi per le spese correnti. A questo punto non sarebbe meglio avere meno ricercatori, ma migliori e con più fondi? E’ un’idea provocatoria, ma neanche troppo, se ci pensate. Pistuà

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on TumblrPin on PinterestEmail this to someoneShare on Reddit

Comments

comments


Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close